Ma lo sapete quanto è bella la laguna??

La natura a volte crea cose straordinarie, spesso l’uomo però tende a distruggerle, o a non coglierne l’essenza. La Riserva Naturale Canal Novo a Marano Lagunare invece, è uno splendido esempio di conservazione, amore e legame al territorio. Un piccolo lembo di terra, per metà sommersa, fa da casa a svariate specie di volatili, e non solo. Tra le melmose zolle frammentate della riserva si possono vedere anatre, cigni, falchi con gran facilità. Si possono avvistare, a seconda delle stagioni, e dei flussi migratori, un gran numero di esemplari. I dati parlano di circa 300 specie, su 550 presenti in Europa, che si sono fatte vedere da queste parti nel corso degli anni. La riserva del Canal Novo, non è la sola presente in Regione; la principale, per estensione e anzianità, si trova alle foci dello Stella (la visiterò al più presto). Dal 1992, ha aperto i battenti questo piccolo angolo di paradiso, che è stato sviluppato su una fetta di territorio che un tempo era una valle da pesca. Seguendo il percorso, ben ricreato all’interno dell’area si arriva all’osservatorio dal quale potrete godere di un panorama eccezionale, se non siete interessati al birdwatching. Nella parte inferiore della struttura si trova anche una sala con alcune vasche contenenti i pesci tipici della laguna: anguille, passere, orate e gamberi sono solo alcuni esempi…vedrete anche dei buffi cavallucci marini far capolino tra le alghe tipiche dei nostri fondali!

La riserva è anche dotata di una struttura, un casone, nella quale potrete bervi un te caldo o assaggiare qualche buon piatto di pesce.

Il biglietto costa la modica cifra di € 5,00, € 3,50 il ridotto…vi posso assicurare che anche solo per la sensazione di pace che questo luogo quasi incantato trasmette, sarete ben felici di averli spesi alla fine della vostra passeggiata. Da breve tempo, è stata inserita anche una foresteria, moderna e attrezzata per accogliere fino a 60 persone e per dare la possibilità di godere della bellezza incantata di questo luogo dall’alba al tramonto.

In estate queste zone della bassa pianura friulana sono affollate di zanzare, quindi, come periodo vi suggerisco i mesi primaverili, oppure un potentissimo anti-zanzare. I colori di cui si veste la laguna in autunno o in inverno comunque, secondo me, sono spettacolari.

Nella riserva arrivano più o meno 12.000 visitatori all’anno, 20.000 se consideriamo anche le scuole..se pensate che, solo in Friuli vivono poco più di millione e duecentomila persone..è mai possibile che non vogliano vedere così tanta bellezza sotto casa loro??

Per tutte le informazioni necessarie, prenotazioni di visite guidate, pasti, o pernottamenti cercate il sito della riserva che a breve sarà operativo.

Pubblicato da

tamara

Ciao sono Tamara, una ragazza friulana, innamorata della sua terra e amareggiata del fatto che nessuno, o quasi, sappia quanto è meraviglioso il Friuli Venezia Giulia. Girando il mondo, per quel poco che ho potuto, tutte le volte che mi si chiedeva da dove venivo, la risposta dell'interlocutore era sempre la stessa: "non so dove sia". Ti ritrovi allora a dire..."a 100km da Venezia". Ok, ma la nostra regione è degna di un nome, di un ricordo, di un'immagine, nella mente di ogni persona e quindi mi chiedo, perché non è così?? Ecco, da questo pensiero nasce la mia voglia di andare alla scoperta dei piccoli tesori che custodiamo tra le nostre pianure, il nostro mare e le nostre montagne, già, perché qui non manca nulla, se non la voglia di mostrarlo agli altri.

  • Peculiar article, just what I needed.
    [url=http://www.reddynasty.org/viewtopic.php?f=23&t=277318]daijoelPa[/url]